Seriate (Bergamo): donna uccisa con coltellata in casa, indagato il marito

Gli inquirenti avrebbero spiegato che si tratta di un atto dovuto per permettere allo stesso di potersi difendere. Attualmente nessun riscontro sulla versione fornita dal marito

0
1127

Resta ancora avvolta nel mistero la morte di Gianna Del Gaudio, la 63 enne uccisa con una coltellata alla gola mentre si trovava nella sua abitazione a Seriate, in provincia di Bergamo. Il marito ha spiegato di aver visto un uomo incappucciato uscire dalla sua abitazione dopodiché ha trovato il corpo della moglie privo di vita in cucina.

Stando a quanto riferito da “Il fatto quotidiano”, il marito di Gianna Del Gaudio, capostazione in pensione, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Bergamo. Il Pm ha fatto sapere che si tratta di un atto dovuto, per permettere al marito della donna uccisa di potersi difendere.

Attualmente non ha trovato nessun riscontro la versione fornita dall’uomo, non è stato ritrovato nemmeno l’arma, il coltello, utilizzato per uccidere Gianna Del Gaudio. Tutti descrivono la coppia come affiatata e felice, anche gli ultimi post su Facebook confermerebbe questa ipotesi.