Ravenna: trovato nella ditta dove lavorava con il cranio fracassato. E’ giallo sulla morte di un 61 enne

Il ritrovamento è avvenuto ieri pomeriggio nella cooperativa agricola Sopred di San Romualdo dove l'uomo lavora. Diverse le ipotesi sulla sua morte da parte degli inquirenti

0
3428

E’ giallo sulla morte dell’operaio Giovanni Bravi di 61 anni avvenuta ieri pomeriggio in ambulanza mentre lo stavano portando nel più vicino ospedale. L’uomo era stato ritrovato poco prima all’interno del piazzale della ditta dove lavorava, alle porte di Ravenna, con il cranio fracassato.

Stando alle informazioni diffuse dagli organi di informazione, pare che Giovanni Bravi fosse ritornato nella cooperativa agricola Sopred di San Romualdo, alle porte di Ravenna, e lì avrebbe lasciato il camion pieno di balle di paglia. Il suo corpo sarebbe stato rinvenuto all’interno dello spiazzale in fin di vita.

Attualmente sarebbero due le ipotesi sulle quali si starebbero concentrando le forze dell’ordine di Ravenna: una è quella di un’aggressione subita da Giovanni Bravi, l’altra ipotesi riguarderebbe un possibile incidente dove l’autore dello stesso, per paura, sarebbe fuggito via.