Nardò (Lecce): entra armato nella casa della ex e da fuoco al padre della ragazza

Il dramma è successo ieri, il 32 enne si è recato a casa della ex, che lo aveva lasciato tre giorni prima, ed ha preso in ostaggio il padre, la nonna e la sorella

0
1640

E’ incredibile la storia che ci giunge da Nardò, in provincia di Lecce: un uomo di 32 anni si è barricato in casa dell’ex fidanzata prendendo in ostaggio la sorella, la nonna ed il padre, dando fuoco a quest’ultimo rischiando di ucciderlo. L’episodio di cronaca è stata riportato da alcune fonti del posto.

Pare che il 32 enne si è recato nella villetta di Nardò dove abitava la ragazza che fino a tre giorni prima era la sua fidanzata e lì abbia bussato alla porta. Ad aprire è stato il padre con il quale ha avuto un’accesa discussione, nel frattempo la fidanzata è riuscita a scappare dal tetto allertando i soccorsi. Il 32 enne si è poi barricato in casa minacciando di farla esplodere utilizzando tre bombole di gas.

Il padre della ragazza ha tentato di fermarlo con un fucile, ma è stato disarmato e cosparso di benzina dall’uomo, dopodiché ha appiccato il fuoco. Soltanto dopo alcune ore le forze dell’ordine sono riuscite a fare irruzione della villetta di Nardò disarmando il 32 enne ed arrestandolo. Il padre della ragazza è stato condotto in ospedale in prognosi riservata, pare non sia in pericolo di vita.