Montesarchio (Benevento): accoltella a morte il figlio disabile, poi tenta il suicidio

La tragedia è avvenuta nell'abitazione della vittima, in via Lavinia. Il padre ha tentato di gettarsi dal balcone di casa ma è stato fermato dai carabinieri giunti sul posto

0
981

Tragedia a Montesarchio, in provincia di Benevento, dove un padre di 72 anni ha ucciso il figlio disabile di 38 anni accoltellando ripetutamente. Dopo l’omicidio, l’uomo ha tentato di suicidarsi buttandosi dal balcone ma è stato salvato dall’intervento dei carabinieri, lo riferisce la versione online del Corriere della Sera.

I motivi del delitto sono ancora sconosciuti, la vittima si chiamava Domenico Piacquadio, aveva 38 anni ed era disabile. Pare che la follia omicida del 72 enne sia nata a seguito di una lite con il figlio. L’omicidio si è verificato nella casa di famiglia situata in via Lavinia a Montesarchio.

Il padre della vittima ha poi provato a lanciarsi dal balcone ma è stato salvato dalle forze dell’ordine giunte sul luogo della tragedia. L’uomo è stato condotto nella caserma dei carabinieri di Montesarchio, si cercherà di capire i motivi del folle gesto.