Latiano (Brindisi): si reca dai genitori per chiedere dei soldi, padre lo uccide dopo lite

Il fatto di cronaca è avvenuto ieri sera ed ha portato alla morte del 33 enne Antonio Di Cataldo, ucciso con un colpo di pistola alla testa, arrestato il padre

0
2759

Il dramma si è consumato ieri sera quando Antonio Di Cataldo, 33 anni, si era recato a casa dei genitori a Latiano, in provincia di Brindisi, per chiedere loro dei soldi. Ne è scaturita una violenta lite nella quale il padre, Cosimo Di Cataldo, lo ha ucciso, come riferisce la versione online di Repubblica.it.

Stando ad un primissimo resoconto, pare che il fatto sia avvenuto ieri sera quando Antonio Di Cataldo ha raggiunto i propri genitori nella loro abitazione a Latiano. Il ragazzo ha chiesto loro dei soldi ma ne è scaturita una lite al culmine della quale è stato ucciso dal padre Cosimo con un colpo di pistola in testa.

Cosimo Di Cataldo ha poi chiamato le forze dell’ordine spiegando quando era successo. L’uomo è stato prelevato dai Carabinieri che lo hanno condotto nella vicina caserma. Dovrà rispondere dell’omicidio del figlio Antonio Di Cataldo.