Fiume Veneto (Pordenone): muore d’infarto Gimmi Cristofori mentre lavora a San Quirino

L'operaio di 53 anni sarebbe stato stroncato da un improvviso malore mentre stata effettuando un'intervento di manutenzione. Lavorava con la ditta BS Meccanica di Porcia

0
645

Tragedia ieri per un operaio di 53 anni, Gimmi Cristofori, di Fiume Veneto in provincia di Pordenone. L’uomo si trovava al lavoro intento ad effettuare un intervento di manutenzione quando sarebbe stato colto da un improvviso quanto fulmineo malore che lo avrebbe ucciso. Fonti del posto hanno riproposto la notizia.

Le prime informazioni raccontano che Gimmi Cristofori si sarebbe trovato a lavorare a San Quirino, nonostante fosse un dipendente della ditta BS Meccanica di Porcia, l’uomo è stato vittima di un improvviso infarto che lo avrebbe costretto ad accasciarsi al suolo. Le persone presenti in quel momento avrebbero immediatamente lanciato l’allarme.

Sul posto si sarebbero recati i paramedici insieme all’ambulanza del 118, per diverso tempo avrebbero tentato di rianimare Gimmi Cristofori ma il 53 enne di Fiume Veneto non si sarebbe più ripreso dall’arresto cardiaco e, giunto all’ospedale del Santa Maria degli Angeli, i medici non hanno potuto far altro che costatarne il decesso.