Diamanti per chi vuole investire

0
6826
Diamanti per chi vuole investire

Diamonds Are a Girl’s Best Friend’ cantava nel 1953 Marilyn Monroe nel film Gli uomini preferiscono le bionde ma, oltre a questa citazione, è possibile affermare che queste pietre preziose sono indicate per chi vuole mettere al sicuro i propri risparmi.
Non è semplice investire in diamanti per diverse ragioni che andiamo a spiegare.

Oltre al loro fascino che è sempre stato il fulcro dell’interesse che l’uomo ha avuto per queste pietre, occorre dire che sono stati inseriti tra quelli che sono definiti bene rifugio per via di un valore destinato ad accrescersi con il tempo. Questo permette loro di essere una opzione adatta per chi intende mettere al sicuro i propri risparmi da qualsivoglia evento economico negativo.  I diamanti da investimento seguono l’andamento della loro quotazione ufficiale che viene stimata nelle Borse di New York, Anversa e Londra in dollari USA. La particolarità di un diamante finanziario è quella che la gemma deve avere un certificato ufficiale che viene emesso da un Istituto Gemmologico autorizzato nella fattispecie.

CONSIGLI UTILI

A proposito della indispensabile certificazione, questa deve contenere in modo specifico le caratteristiche della gemma in questione e, cioè: colore del diamante, sua purezza, il suo peso e il tipo di taglio. Per essere considerato come diamante di investimento o diamante finanziario queste caratteristiche devono essere perfette (purezza, colore, taglio) e, per quanto concerne il peso, questo può variare all’interno di una forbice che parte da mezzo carato fino ad arrivare a due carati.
Tanti sono le Istituti Gemmologici abilitati a certificare i diamanti ma, certamente i più autorevoli sono:

– GIA americana
– AGS americana
– EGL europea
– IGI Istituto Gemmologico Italiano
– HRD Alto consiglio per i diamanti.

I diamanti tendono ad aumentare il loro valore in maniera costante anche se non in maniera esponenziale ma tuttavia sempre superiore all’inflazione. Questa particolarità rende il diamante un vero e proprio bene rifugio e non un mezzo di speculazione e per ottimizzare l’investimento, è bene considerare di conservare la gemma per almeno una decina di anni affinché possa produrre un interessante surplus.

Importante è basarsi sul peso del diamante che si intende acquistare. Le pietre da mezzo carato sono più facili da vendere ma non consentono grandi guadagni; cosa inversa per diamanti da due carati che aumenta di valore in modo interessante ma che, dato il loro costo, risultano più difficili da piazzare.

CONCLUDENDO

Investire sui diamanti è l’ideale per chi vuole mantenere integro il valore dei suoi risparmi e guadagnare qualcosa in più dell’inflazione a patto che entri nell’ordine di idee di tenere la pietra per 10 anni o anche più. Per un intelligente e sicuro acquisto, è bene rivolgersi a delle realtà accreditate che possono dimostrare il loro background e la loro solidità e che sono specializzate nel segmento relativo agli investimenti in diamanti.